In risposta alle dichiarazioni dell’Assessore Napolitano apparse su facebook. Link Dichiarazioni shock di Napolitano, piovono commenti roventi. /via MonopoliLive

Ad oggi non abbiamo ancora ricevuto risposta dall’Assessore Napolitano circa la “associazione comunista” che organizza “manifestazioni squallide” (cit.)
e che, secondo lui, avrebbe strappato e tappato i manifesti della manifestazione da lui appoggiata (Street Band Show). Corre voce che tale associazione sia “Voce dal Ponte” da me rappresentata; se così fosse, innanzitutto chiarisco tre punti:

1) I manifesti strappati o tappati sono stati i nostri! Inoltre, questo trattamento lo abbiamo subito negli spazi pubblici destinati allo scopo, dopo aver pagato regolarmente la tassa di pubblica affissione e proprio con i manifesti della Street Band Show!
2) La nostra associazione è apolitica e deve esserlo. I soci possono avere le idee che ritengono più opportune.
3) Non abbiamo mai preteso contributi ma presentiamo regolarmente progetti!
4) Per quanto riguarda lo squallore dei nostri eventi, invito l’Assessore a documentarsi sul valore degli artisti di livello Mondiale che abbiamo portato nella città di Monopoli e altrove in 10 anni di attività e sul valore culturale e turistico degli eventi.

Mi dispiace che mascheri il fallimento della manifestazione nelle contrade con la suddetta argomentazione.
Sarebbe stato più semplice ammettere i propri errori e non: -prendersela con chi lavora sul territorio in modo trasparente e con i pochi contributi che si vede destinati; – passare da una testata giornalistica ad un’altra mettendo spesso in ridicolo, con le proprie dichiarazioni, l’intera sua area politica.

 

Associazione Voce dal Ponte
Il Presidente
Fernando Grande

 

L’Assessore risponde

 

Se errore significa riempire le contrade di gente, di gioia, di suoni e di sapori allora evviva gli errori. Al sig. Grande , il quale ho già avuto il piacere di accompagnarlo educatamente fuori la porta del mio assessorato, dico solo che nessuno mai ha fatto alcun nome di associazione ma ci si e’ limitati a constatare i fatti. Dopodiché se la sua coda di paglia brucia può chiamare la protezione civile per spegnere il fuoco. Inoltre Excusatio non petita accusatio manifesta.

Assessore indietro tutta

 

Preg.mo Assessore al Turismo,
premesso che lei non è titolare-proprietario di un ufficio pubblico ma ha solo il dovere di gestirlo (non è autorizzato quindi a dire” mio assessorato” e “fuori la porta del mio assessorato”), le ricordo che sono stato io ad uscire dagli uffici dopo averla mandata letteralmente a quel paese e la invito a chiamare i pompieri per spegnere gli incendi che bruciano nella sua persona, per usare le sue parole.
Il popolo non ha compreso a quali manifestazioni lei si riferisce con l’affermazione “riempire le contrade di gente, di gioia e di sapori”. Si riferisce a quelle da lei finanziate che apporterebbero valore aggiunto e fenomeni di grandi movimenti turistici o a quelle che lei ha snobbato etichettandole come manifestazioni di carattere culturale?
Le evidenzio inoltre che nelle sue risposte, sempre più vaghe e per nulla politiche, lei si nasconde ancora, non facendo alcun nome di associazione ritenuta da lei sovversiva. La cittadinanza attende in maniera chiara ed oggettivata a “cosa ed a chi” lei si riferisce.
In ultimo, ho molto apprezzato la sua cultura derivante probabilmente dai suoi studi neoclassici e latini che, con cordialità le rigiro.

Associazione Voce dal Ponte
Il Presidente
Fernando Grande