DIARIO DI VIAGGIO 2a edizione

fra feste, canti, storie, narrazioni, giochi, testimonianze della Puglia.

A’ Fèste da Curtàgghie
pizziche e tammurriate

Recuperare e valorizzare l’identità culturale, la storia, la memoria e le testimonianze della Puglia, per creare un legame tra le vecchie e nuove generazioni, attraverso il racconto, le ballate e le narrazioni di cantastorie e cantori.

I giochi avranno inizio alle ore 19,00 – le sagre partiranno dalle ore 20,00 i concerti alle ore 21,30. ingresso libero

7 Luglio

Sagra del panzerotto farcito a cura del comitato festa Cozzana – S. Maria del Rosario, C.da Cozzana – Monopoli

Ospiti: SOBALLERA / Stefano De Dominicis cantore e narratore della tradizione

Soballera, che tradotto dal dialetto ostunese significa sopra all’aia – sull’aia – è un progetto che nasce dal desiderio di ricreare le atmosfere tipiche della musica tradizionale del Sud Italia usando, come tramite, gli strumenti più caratteristici di questo straordinario linguaggio musicale. Lo spettacolo che propongono è un viaggio musicale tra i ritmi, i suoni e le voci della musica tradizionale meridionale: tarantelle, tammurriate, canti rituali e canti d’amore, canti di fatica e canti di passaggio, canti di popoli in partenza e in arrivo ma anche e soprattutto balli e ritmi di un popolo in festa.

Stefano De Dominicis voce, chitarra battente e castagnette Francesco Savin, voce, tamburi a cornici e basso acustico Salvatore Simonetti chitarra classica e chitarra battente Giuseppe Volpe fisarmonica Spartaco Catacchio danzatore Veronica Lentini danzatrice

 

14 Luglio

Sagra polpetta e salsiccia a cura del comitato festa Sicarico, Sacra Famiglia, C.da Sicarico – Monopoli

Ospiti: A3 APULIA PROJECT / Fabio Bagnato  cantore e narratore della tradizione

Il gruppo A3 Apulia Project, nasce da un’idea di Fabio Bagnato, autore, compositore e chitarrista specializzato nello studio e diffusione della chitarra battente, classico strumento della tradizione popolare dell’Italia meridionale.

Il progetto, prendendo il nome dalla famosa autostrada del sud (la Salerno – Reggio Calabria), intende percorrere un viaggio nel mar Mediterraneo, da sempre portatore di nuove culture che si mescolano alle antiche tradizioni del Sud Italia.

Tutto ciò viene svolto con uno sguardo all’innovazione, presentando brani di composizione originale di stampo folk, folk-rock, ”world” e accostando alle sonorità magiche della chitarra battente, della fisarmonica e del tamburello, altre più moderne come quella del basso elettrico, del cajon (strumento classico della tradizione Sudamericana) e della batteria.

Un giorno Mimmo Martino, poeta calabrese, ha detto: “…un popolo senza storia è come un albero senza radici… è destinato a morire…”. A3 vuol far questo: musicare una vecchia storia, stridendo sulle corde della memoria, pizzicando la vena dei ricordi, per percorrere una strada antica verso nuovi orizzonti.

Fabio Bagnato chitarra battente, chitarra acustica, lira calabrese, voce Walter Bagnato fisarmonica, pianoforte, synth, cori Pasquale Lamparelli tamburello, cori Domenico Mininni cajon, darabouka, congas Francesco Rossini basso elettrico Giacomo de Nicolo batteria, effettistica Rossella di Terlizzi danzatrice

20 Luglio

Sagra della parmigiana – fave e cicorie – a cura Masseria Garrappa – Masseria Garrappa, C.da Losciale – Monopoli

Ospiti: APPIA FOLK ENSEMBLE / Davide Berardi  cantore e narratore della tradizione

APPIA FOLK ENSAMBLE, nasce nel 2007 dall’ incontro fondamentale di due realtà musicali professioniste pugliesi, delle province di Taranto e Brindisi, che hanno scelto di aderire insieme ad un percorso, di riscoperta, di valorizzazione e di mantenimento delle antiche tradizioni. E’ un percorso già tracciato dal solco della storia, lungo l’asse stradale che i romani vollero, per creare relazioni fra i luoghi, la cultura, la storia della nostra terra. si è avuto modo di ideare, allestire e proporre, nelle più svariate forme e contesti, spettacoli sul fenomeno del tarantismo che intrecciano, la musica, il teatro, la danza. Tre forme d’arte che si incontrano nelle magiche sonorità di pizziche, tarantelle, tammurriate, ballate e nenie d’amore. Chi vi assiste è ugualmente trasportato, come chi vi prende parte. Un viaggio catartico nel tempo, alla riscoperta di “antichi rimedi”, che nel profondo, tentano di alleviare “dolori moderni”.

Davide Berardi chitarra e voce Giancarlo Pagliara fisarmonica Azzurra Passerini voce violino tamburello Ilaria Passerini voce tamburello Beppe Loiacono danzatore Francesca Danese danzatrice