Il nuovo progetto musicale dell’associazione culturale monopolitana anche quest’anno  riscuote consensi e apprezzamenti.

Una serata di grande divertimento e musica. È questo il risultato della prima serata del VDPMUSIC LAB, il progetto  che  accompagnerà gli appassionati di musica e numerosi musicisti di valore verso l’attesissimo, ed ormai abituale, appuntamento estivo, decima edizione, del Meeting Voce dal Ponte.

“L’associazione Voce dal Ponte già da tre anni ha dato vita a questo progetto nel tentativo di creare spazi per le giovani band emergenti del territorio, dando loro una voce, un pubblico copioso ed una giuria di esperti per giudicare le loro qualità…” – ha dichiarato Fernando Grande (in arte Ozionà), presidente dell’associazione culturale – “Sono molto contento, quindi  dei risultati che stiamo ottenendo, e dalle continue conferme da parte delle band nel partecipare a questo importante progetto musicale  e che  insieme  condividiamo.”

Le band emergenti selezionate, per far parte di questo intensissimo laboratorio che si protrarrà fino al 28 giugno, si aggiudicheranno il passaggio alla fase successiva: la partecipazione alla decima edizione del festival estivo Voce Dal Ponte, mentre solo ai primi tre classificati al festival sarà data l’opportunità ed il proseguo nella  management e della produzione da parte  della VDPMUSIC;

Gli ERRATA CORRIGE  (da Putignano) ed i CAMBIO DI ROTTA  (da Locorotondo) si sono esibiti  dinanzi ad un pubblico partecipe e caloroso che non ha mancato di mostrare il proprio apprezzamento per le note che provenivano dal palco.

Applauditissima  è stata la giovanissima band di Putignano ERRATA CORRIGE  (età dei musicisti 13 e 14 anni, tranne il batterista, chiamato scherzosamente dal frontman il nonno della band, solo 17 anni) che  hanno  reinterpretato brani dei  grandi classici del jazz e del pop,  ma grazie  al loro frontman il trombettista Lorenzo Loliva  ed alla sua  tecnica musicale sopraffina, oltre ad una presenza scenica invidiabile sono riusciti  a conquistare  il consenso di gran parte del pubblico e della giuria.

I CAMBIO DI ROTTA  invece, hanno offerto una performance d’impatto con suoni dalle sonorità  a volte troppo distorti ma molto eleganti, brani di loro composizione. Anche in questa band un plauso speciale al frontman ed al  chitarrista ( chit.celeste) oltre a tutta la band.

UTOPIA band  ospite della serata, oltre a partecipare come giurati, si sono esibiti in un set molto elegante  in chiave acustica  in un pezzi tratti  dal loro ultimo lavoro  presentando interessanti  sonorità in miscuglio insolito ed accattivante a metà strada fra musica e teatro.